Addio albergo: le vacanze alternative.

C’è chi ama i rituali e le coccole dell’albergo: la stanza sempre fatta, i dettagli curati, le sue comodità. E chi vuole invece sperimentare qualcosa di diverso, per vivere vacanze alternative. Oggi il mercato offre notti ed esperienze per tutti i gusti. Siete pronti per partire?

 

I B&B? Nati in Irlanda.

La vacanza in bed & breakfast – letteralmente, letto e colazione – o attraverso i suoi “figli digitali” come airbnb, è ormai una realtà per tutti coloro che amano immergersi profondamente nelle atmosfere di una città o anche di un luogo più isolato. Formula nata in Irlanda e in Inghilterra negli anni ’20 del secolo scorso, è arrivata in Italia da molto meno tempo. È ideale per chi vuole entrare a contatto con le persone del posto, fino a sentirsi “uno del posto”.

 

Il fascino del campeggio.

Di fronte alla prospettiva di dormire in tenda, senza un comodo materasso sotto la schiena, il popolo dei viaggiatori si divide in due: c’è chi ama senza remore questa avventura, e chi non la sperimenterebbe nemmeno sotto tortura. Il campeggio è la vacanza per chi ha lo spirito wild ed è pronto ad adattarsi a tutto. C’è poi da considerare l’aspetto naturalistico. Molti campeggi sorgono in luoghi fantastici: ad esempio a pochi metri da una spiaggia, o vicinissimi a splendidi boschi.

 

 

In vacanza galleggiando.

No, non stiamo parlando di una crociera (altra forma di vacanza gettonata). Ma della possibilità di affittare una vera e propria houseboat. Opportunità fantastica per vivere un periodo romantico e di grande atmosfera in città come Londra, Amsterdam, Parigi, Copenaghen o Praga, oppure per esplorare qualche corso d’acqua in paesi come Francia e Germania, particolarmente attrezzati per questa formula turistica. Da vivere in coppia, in famiglia (i bambini saranno felicissimi), o con un ristretto numero di amici.

 

La semplicità di un fienile…

Chi lo ha provato ne sostiene a gran forza la bellezza: dormire in un fienile, possibilmente su un giaciglio fatto di fieno, è un’esperienza da provare (almeno) una volta nella vita. Un’opportunità che si può vivere in molte zone: dai fienili olandesi, alle proposte tedesche, fino all’Alto Adige.
Si può scegliere tra il letto – pardon, la balla di fieno – singola, la “suite” nuziale o addirittura sperimentare l’incanto, con la bella stagione, di una notte sotto le stelle, con il fieno come cuscino e i grilli come colonna sonora. Per sognatori dall’animo green.

 

 

… e il fascino di un castello.

Se la frugalità non è nelle tue corde, se vacanza vuol dire concedersi qualche lusso non abituale, non c’è nulla di meglio di una vacanza in castello. Se ne trovano in tutta Europa: più o meno sfarzosi, più o meno antichi. Anche l’Italia conta su una moltitudine di manieri, e spesso offrono l’occasione di pernottare tra arazzi e suite dal fascino indiscutibile. La regione più castellata d’Italia è il Monferrato, in Piemonte. Una sosta tra le sue colline patrimonio UNESCO è un lusso che merita d’essere vissuto.

 

La solitudine di un faro.

L’ultima proposta è per chi non ama i luoghi particolarmente affollati: un vecchio faro. Ce ne sono molti che offrono l’occasione di passare qualche notte fuori da ogni schema, lontano da tutto e tutti, con la vastità del mare come unico orizzonte. Un buon libro (o una connessione wi-fi) è elemento essenziale per godersi una vacanza del genere.