Come rigenerarsi durante la vacanza al mare.

 

Il momento della vacanza è molto importante per liberare mente e corpo, per recuperare tutte le energie spese nella sempre più impegnativa routine quotidiana. Non a caso si dice: vado a ricaricare le batterie, una semplice quanto chiara metafora. Ma come si ricaricano le nostre batterie? Ecco una serie di attività, anche semplicissime, che aiutano a rigenerarsi durante la vacanza.

 

Si inizia dal bagnasciuga.

Che siano ciottoli, granelli o sabbia fine, camminare sul bagnasciuga lasciandosi cullare dalle onde che arrivano fino ai nostri piedi è una delle attività più rilassanti. Non solo, è anche consigliata per i suoi effetti benefici sulla circolazione. Meglio se si è in compagnia, ci si può perdere in una chiacchierata e fare chilometri su chilometri senza rendersene conto.

 

 

Tutti in acqua.

Muoversi dentro l’acqua è più faticoso. Per questo camminare con le gambe immerse, oppure saltare, è un’attività molto tonificante. È lo stesso principio dell’acquagym, solo con il sapore di sale. Si vuole unire l’utile al dilettevole? Una bella partita a beach volley, in spiaggia o in pochi centimetri d’acqua, è quello che serve.

 

 

Yoga in spiaggia.

È una delle attività più in voga negli ultimi anni. Le proprietà dello yoga per il benessere psicofisico sono note. Ancora meglio se la pratica viene fatta in un contesto rilassante come la spiaggia. C’è chi preferisce la mattina presto, chi l’ora del tramonto. In entrambi i casi ci si riconcilia con l’universo.

 

Stand up paddle che passione.

Molto amata dai vip ma sempre più diffusa in tutte le spiagge, questa tavola permette di stare in piedi sul pelo dell’acqua e muoversi con l’aiuto di una pagaia. Oltre ad essere un passatempo rilassante e un esercizio fisico, permette di effettuare tante altre attività “in navigazione”. Per esempio lo yoga di cui abbiamo parlato prima.

 

 

Scegliere una location con Spa.

Scegliere un hotel o un resort strutturato per attività di benessere è già un passo fatto verso la rigenerazione. Permette di avere a portata di mano tutto ciò che è necessario per prendersi cura di sé. Bagni termali, percorsi personalizzati, bagni di luce e percorsi Kneipp o Etruschi, ma anche musicoterapia, trattamenti alle alghe e così via. Il momento in cui si prenota la vacanza è dunque decisivo.

Che ne pensate del pacchetto mare che abbiamo scelto per voi al Chia Laguna Sardegna?

 

 

Riposo totale.

Vacanza è godersi il relax. E anche, perché no, oziare per qualche giorno. Il riposo totale è essenziale per recuperare le energie. La maggior parte della nostra vita è basata sul concetto che il tempo è prezioso, ma arriva anche il momento di fare il meno possibile. Dormire, leggere, ascoltare musica, prendere il fresco sulla spiaggia. In vacanza è giusto così.

 

 

Digital detox.

Il nostro rapporto con i social e l’onnipresenza degli smartphone, alla lunga può essere fonte di stress. Uno dei consigli più diffusi per il periodo di vacanza è chiudere il cellulare e godersela “sconnessi” dal web. Nei primi giorni bisogna resistere un po’, ma è bene staccare anche solo momentaneamente il flusso ininterrotto di notifiche, lo scorrere infinito delle bacheche, i mille messaggi a cui rispondere. Solo così ci si può rilassare veramente.