MINI Challenge 2018: quarta tappa al Mugello.

 

Giro di boa, dopo la gara disputata sul World Circuit Marco Simoncelli di Misano, per il MINI Challenge 2018, il campionato monomarca organizzato da MINI Italia con il supporto di ACI Sport. Ci arriva restituendoci situazioni di classifica altamente spettacolari, in vista della quarta tappa, tra pochi giorni al Mugello, sabato 14 e domenica 15 luglio.

 

 

Il weekend di Misano è stato un concentrato di emozioni. A partire da Gara 1, che ha visto, nella categoria MINI John Cooper Works Challenge Pro, un arrivo al fotofinish, con quattro piloti nel giro di un secondo. La bandiera a scacchi ha premiato Gustavo Sandrucci, davanti a Roberto Gentili e Luca Rangoni, mentre Gabriele Torelli, presentatosi a Misano da leader del campionato, si è dovuto ritirare per problemi tecnici mentre era in quarta posizione.

Nella categoria MINI John Cooper Works Challenge Lite, invece, Marco Santamaria ha rafforzato la sua leadership, trionfando su Andrea Tronconi e Andrea Bruno D’Angelo.

 

Rivivi Gara 1

 

In Gara 2, Alessandro Alcidi ha dominato dall’inizio alla fine, vincendo con la sua “Pro”, davanti a Gabriele Torelli e a Davide Valsecchi, oggi apprezzato giornalista, per anni pilota professionista, che ha dimostrato di non essere per nulla arrugginito. Nella categoria “Lite”, vittoria per Riccardo Urbani, davanti a Alessandro Suerzi Stefanin e Andrea Bruno D’Angelo.

Nella categoria regina è al comando Gustavo Sandrucci, con 89 punti: 12 in più di Gabriele Torelli, mentre Alessio Alcidi è terzo, con 61 punti. Nella categoria Lite guida Marco Santamaria con 46 punti, davanti a Federico Ugo Bagnasco (42) e Alessandro Suerzi Stefanin (38).

 

Rivivi Gara 2

 

Tappa al Mugello.

 

Tutto dunque è ancora apertissimo. L’anno scorso il Mugello fu la tappa conclusiva del MINI Challenge, che decretò i trionfi di Simone Iaquinta e Gabriele Giorgi. Quest’anno sarà un banco di prova importante per i leader di classifica. Il circuito, reso celebre dalle due ruote, è infatti molto impegnativo.

I suoi 5.245 metri sono contraddistinti da un lunghissimo rettilineo in salita, che conduce con il cuore in gola fino alla curva San Donato, dove la staccata è un gioco da equilibristi. Severi cambi di pendenza e curve velocissime e impegnative, come l’Arrabbiata 1 e l’Arrabbiata 2, fanno il resto, per un circuito da piloti veri.

 

 

Gli appassionati possono seguire tutto lo spettacolo del MINI Challenge in diretta sul sito MINI.it e sulla pagina Facebook di MINI, o in differita sul canale Motor Trend (n° 56 del digitale terrestre).

E per chi è pronto a vivere un weekend di pura adrenalina, seguendo dal vivo le gare, il Villaggio MINI è pronto ad accogliere tutti, con il parco macchine in bella vista, i test drive a bordo delle MINI John Cooper Works e i fast lap sul circuito, in compagnia di un pilota professionista.

 

Assolutamente da non perdere!