Ginnastica e stretching in auto? Si può!

Ogni anno è la stessa storia. Passate le feste natalizie, ci si ripromette con convinzione la dieta “slow” per arrivare tonici alla prova costume. Poi la volontà vacilla, l’estate è lontana, e si rimandano al futuro i buoni propositi.

Il tempo passa tra Pasqua e le prime grigliate con gli amici, fino a quando è troppo tardi per presentarsi in spiaggia con la tartaruga scolpita e i fianchi esili al punto giusto. O forse no.

Basta sfruttare ogni momento buono, per consumare quelle calorie che ci allontanano dalla taglia desiderata. Anche in auto si può fare un po’ di esercizio fisico. Ecco allora qualche consiglio per sfruttare le estenuanti pause nel traffico in maniera vantaggiosa.

1800

GINNASTICA ISOMETRICA: MAI PIÙ SENZA.
Fare attività fisica senza fare movimento. Come? Con la ginnastica isometrica che si basa su un semplice concetto: sviluppare forza contro una resistenza fissa. Seduti in auto, o alla scrivania, si possono così esercitare pettorali, glutei e addominali. Basta saperlo fare.

Per cominciare, afferrate il volante con forza, spingendo al contempo le mani verso l’esterno: è un ottimo esercizio per rafforzare le braccia. Per quanto riguarda i muscoli pettorali invece, mettete a contatto i palmi delle mani all’altezza del petto e spingete con forza per tre secondi.
Tocca poi alla testa e alle spalle. Un esercizio molto semplice consiste nel premere la nuca contro il poggiatesta del sedile per 5 secondi. Ripetete più volte: questo rafforzerà i muscoli estensori della testa. Mentre se si eleva una spalla, spingendo l’altra verso il basso, si ottiene un ottimo esercizio per le spalle.

Per mobilizzare il bacino e rinforzare i muscoli del fianco si possono contrarre i glutei, alternativamente, per circa 10 secondi, chiudendo l’angolo fra il bacino e la gabbia toracica. E per la pancia? Tiratela indietro, mantenendo lo sforzo per altri 10 secondi. I risultati sono garantiti. Coda dopo coda. Semaforo dopo semaforo.

E PER FINIRE… STRETCHING.

1800

Quando si è in ritardo ad un appuntamento e si rimane imbottigliati nel traffico, non è facile mantenere l’aplomb degno della regina inglese. Concentrarsi su un esercizio di stretching, però, può venirci in aiuto.

Mettetevi a gambe unite, con le mani sopra le cosce e la schiena appoggiata allo schienale, e cominciate una serie di circonduzioni e rotazioni della testa, immaginando di disegnare con il mento le lettere dell’alfabeto. È un valido esercizio per sciogliere i muscoli del collo.

Appoggiate poi i piedi sul sedile e rilassate braccia e spalle, spingendo contemporaneamente il busto verso le cosce, per almeno 20 secondi. Ripetete più volte: è un ottimo esercizio per allungare la colonna.

Ma con un occhio sempre al traffico: sarebbe imperdonabile distrarsi a tal punto da non accorgersi… che le auto di fronte a voi si sono rimesse in moto.