20 anni di Google: 5 cose poco note sul motore di ricerca che ha cambiato la nostra vita.

Chi si ricorda com’era internet prima dell’avvento di Google? Oggi il motore di ricerca è il sito più visto di sempre. Ogni richiesta, ricerca, curiosità, domanda che ci viene in mente passa da lì.

Sono passati 20 anni da quando Sergey Brin e Larry Page, due studenti di Stanford poco più che ventenni, hanno creato un algoritmo per facilitare l’accesso alle informazioni su internet. Era il 4 settembre 1998 e stava per iniziare l’era di Google. All’epoca esistevano già alcuni motori di ricerca, come Lycos, Excite, Yahoo. Ma l’algoritmo Page Rank, un complesso e inedito sistema di scansione e classificazione delle pagine web, ha prodotto un vero salto di qualità.

Oggi Google è una delle aziende più grandi e influenti del mondo. Ecco 5 curiosità sulla sua storia poco note.

Chi non lo comprò quando poteva.

Nei primissimi periodi dopo la fondazione di Google, Sergey e Larry volevano vendere il loro algoritmo per proseguire gli studi con un bel gruzzolo in tasca. Sia Yahoo che Excite, all’epoca colossi della new economy, rifiutarono di acquistare Page Rank per 1 milione di dollari. In seguito si sono pentiti e hanno cercato di rimediare, ma non ci sono riusciti.

 

 

Il garage dove tutto iniziò.

Il vero cliché del sogno americano vede piccoli geni in erba creare le proprie invenzioni nel garage sotto casa. Anche per Google è andata così. Dopo le prime sperimentazioni, i due scienziati avevano bisogno di una sede. Fu un’amica, Susan Wojcicki, ad affittare loro il garage. Susan è poi diventata l’impiegata numero 18 di Google (oggi i dipendenti sono oltre 70.000) ed è attualmente CEO di Youtube.

Google e Klingon.

Il multilingua è un requisito fondamentale per un’azienda globale. Google ha preso sul serio questa faccenda e oggi dispone del più grande team di traduttori al mondo. Il motore di ricerca è disponibile in circa 150 lingue. Tra questi c’è anche il Klingon.
Dove si parla il Klingon? È la lingua degli omonimi alieni della serie Star Trek.

Che significa Google?

Niente. È la storpiatura di Googol, termine che indica un numero talmente grande che è difficile persino pensarlo (1 seguito da 100 zeri). Inizialmente quello doveva essere il nome della neonata azienda di Brin e Page. Ma quando andarono a depositare il nome ci fu un errore di trascrizione.

 

Tra i più ricchi del mondo.

Google non è solo il più grande e usato motore di ricerca, è anche un insieme di decine e decine di servizi, dalle mappe di Google Maps, Earth e Street View alle statistiche, dal browser Chrome a Youtube, ultimamente Google Assistant e Google Home, e molti altri.

Ma soprattutto è uno dei più grandi concessionari di pubblicità al mondo.

Quasi la totalità del fatturato (110 miliardi nel 2017) deriva da pubblicità. Questo impero ha reso i due soci tra gli uomini più ricchi del pianeta, con oltre 55 miliardi di patrimonio a testa.