Paul McCartney, ecco la docu-serie più attesa dell’anno

E’ finalmente uscita su Hulu la docu-serie di sei puntate “McCartney 3,2,1”, che vede protagonista Paul McCartneyinsieme al noto produttore Rick Rubin. La serie, realizzata interamente in bianco e nero, ripercorre la carriera musicale del 79enne musicista britannico, dalla sua prima chitarra e composizione fino al successo con i Beatles e come solista.

McCartney aveva anticipato il progetto lo scorso dicembre condividendo in rete un filmato di circa 90 secondi come un trailer non ufficiale. La scorsa settimana ha poi fatto seguito la pubblicazione del trailer vero e proprio della serie: quasi due minuti e mezzo in cui - tra le altre cose – Sir Paul ricorda i suoi primi giorni di lavoro con George Harrison, Ringo Starr e John Lennon. 

“Stavamo scrivendo canzoni memorabili perché noi dovevamo ricordarle”, si sente raccontare da Paul McCartney ricordando gli inizi di carriera dei Beatles nel filmato reso disponibile su YouTube e visibile qui.

Come si evince dal trailer, la serie promette “storie mai raccontate”, “musica inedita” e "ricordi indimenticabili”, oltre che outtake e versioni alternative di brani dei Beatles come "Lucy in the sky with diamonds” - che nel filmato sorprende persino lo stesso McCartney.

La clip (al minuto 2) vede anche Rick Rubin - che, fra le altre cose, ha recentemente prodotto il nuovo singolo di Gianni Morandi, “L’allegria", scritto da Jovanotti - leggere a Paul McCartney una nota di ammirazione nei suoi confronti da parte di John Lennon. 

"Paul è uno dei bassisti più innovativi che abbia mai suonato il basso”, recita la nota scritta da Lennon e letta dal produttore statunitense a Macca. E ancora: "È un grande, grande musicista”. "L'ho scritto io?" chiede quindi McCartney a Rick Rubin, che risponde: “No, è di John Lennon”.

Le immagini utilizzate sono esclusivamente “for promo use only”, selezionate per noi da Rockol tra quelle messe a disposizione dei media da label e uffici stampa per utilizzo a corredo di articoli e notizie e/o immagini con licenza CC, come segnalato nei singoli casi.