Paolo Fresu in concerto

per i 50 anni di Medici Senza Frontiere

Pur tra nuove incertezze legate alla quarta ondata del covid, l’appuntamento dal vivo da scegliere è quello del 16 dicembre presso la Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica di Roma: è un concerto organizzato per celebrare i cinquanta anni di Medici Senza Frontiere (MSF).

Cinquanta anni d’umanità che saranno interpretati con parole e musica, partendo dal titolo scelto per la serata, Human Nature, iconico brano di Miles Davis. Sul palco Paolo Fresu (tromba e filicorno) insieme a Daniele Bonaventura (fisarmonica) e Leila Shirvani (violoncello). Con loro Sonia Bergamasco e Neri Marcorè che arricchiranno la serata con alcune letture sul tema.  
  
E’ un appuntamento importante perché il ricavato dell'evento sarà interamente devoluto a MSF, nata nel 1971 da un gruppo di medici e giornalisti e che ha da sempre portato avanti la doppia vocazione di curare e testimoniare. Oggi i team di MSF forniscono soccorso medico-umanitario in più di 80 paesi a popolazioni la cui sopravvivenza è minacciata da conflitti armati, violenze, epidemie, disastri naturali o esclusione dall’assistenza sanitaria. 
 
“I cinquant’anni di MSF sono la storia di un’azione umanitaria importantissima e di un impegno di grande umanità. Sul palco proveremo a regalare al pubblico un concerto emozionante”, ha commentato Paolo Fresu. 
 
Clicca qui per informazioni e per acquistare il biglietto.

Le immagini utilizzate sono esclusivamente “for promo use only”, selezionate per noi da Rockol tra quelle messe a disposizione dei media da label e uffici stampa per utilizzo a corredo di articoli e notizie e/o immagini con licenza CC, come segnalato nei singoli casi.