Mostro: il rapper profondo dell’Urbe

Si fa chiamare Mostro, ma all’anagrafe è più semplicemente Giorgio Ferrario – classe 1992 (fratello dello stand-up comedian Edoardo Ferrario, peraltro). In attività dal 2012, inizialmente collabora molto col rapper capitolino LoLow e il producer Yoshimitsu – con cui forma anche il collettivo Ill Movement. Nel 2014 incide e pubblica il suo primo album solista, “La nave fantasma” per la indie Honiro Records. Il secondo arriva a tre anni di distanza: si chiama “Ogni maledetto giorno” e gli apre i cancelli della fama – il disco giunge, infatti, in vetta alla classifica degli album stilata dalla FIMI.

Dopo alcuni singoli e mixtape Mostro giunge al traguardo del terzo disco, che giunge sul mrcato il 3 marzo 2020 col titolo “Sinceramente Mostro”. In questo lavoro Ferrario dà una forma più decisa e intimista alla propria poetica, spiegando in sede d’intervista: “Credo che il rap debba essere comunicazione. Il mio tipo di rap non si basa sulle hit, sulle canzoncine: ogni strofa è una parte della mia vita che racconto con la speranza che qualcuno possa ritrovarsi nelle mie parole. Voglio comunicare quello che ho dentro e farlo in maniera cool”.

Le immagini utilizzate sono esclusivamente “for promo use only”, selezionate per noi da Rockol tra quelle messe a disposizione dei media da label e uffici stampa per utilizzo a corredo di articoli e notizie e/o immagini con licenza CC, come segnalato nei singoli casi.