VINCI ORA!

Il mistero di “Black Sabbath”… svelato

Nell’imminenza dell’uscita del nuovo disco solista di Ozzy Osborne – ex frontman dei blasonati hard rocker Black Sabbath – e in concomitanza con il cinquantennale dell’esordio su album della band di Birmingham, un piccolo mistero rock è stato svelato. Infatti è stata finalmente scoperta l’identità della modella che fu protagonista dello scatto di copertina di Black Sabbath, il 33 giri uscito nel 1970. A rivelarlo è un lungo servizio monografico dedicato al disco e pubblicato dalla versione statunitense del magazine di rock e lifestyle “Rolling Stone” (a firma di Kory Grow).

A quanto pare la misteriosa donna ammantata in nero si chiama Louisa Livingston. All’epoca aveva fra i 18 e i 19 anni e venne scelta dal fotografo Keith Macmillan (conosciuto come “Keef”) per via della sua bassa statura: in quel modo l’edificio alle sue spalle e tutto l’ambiente circostante avrebbero dato un’impressione di imponenza altrimenti difficile da rendere.

Louisa, che ora ha un’età fra i 68 e i 69 anni, contattata dal giornalista ha ricordato: “Fceva un freddo pazzesco. Dovetti alzarmi alle 4 del mattino. C’era Keith che correva in giro per il set con del ghiaccio secco e lo gettava in acqua. Ma non sembrava funzionare molto bene, per cui alla fine usò una macchina del fumo. Era tutto un: ‘Stai lì in piedi e fai come ti dico’ Sono sicura che mi abbia detto che si trattava di uno scatto per i Black Sabbath, ma non credo che la cosa mi importasse all’epoca”.

Louisa da tempo si cimenta con la musica: è un’artista dedita all’elettronica e si esibisce e incide col nome di Indreba.

Le immagini utilizzate sono esclusivamente “for promo use only”, selezionate per noi da Rockol tra quelle messe a disposizione dei media da label e uffici stampa per utilizzo a corredo di articoli e notizie e/o immagini con licenza CC, come segnalato nei singoli casi.