5 trucchi per scegliere il ristorante su Tripadvisor.

Siamo nel mezzo di un bel viaggio. Abbiamo parcheggiato la nostra MINI e, vista l’ora, è il momento di una piacevole cena. Ma siamo in una cittadina che non conosciamo. Come individuare il locale che fa per noi? Se non abbiamo un amico che può fornirci un valido consiglio, né una guida enogastronomica a disposizione, internet è l’unica risorsa. Basta googlare “miglior ristorante di” e aggiungere il nome di uno dei qualsiasi 8.000 comuni italiani, per ottenere in cima ai risultati il sito di Tripadvisor.

L’opportunità – concessa da Tripadvisor a chiunque, e in forma pressoché anonima – di diventare critico gastronomico è una forma estrema di democrazia, che comporta una serie di criticità. Non basta fermarsi al giudizio – espresso in pallini, da 1 a 5 – per effettuare una scelta ponderata. Occorre saper leggere alcune “spie” nascoste nel sistema di ranking e nelle recensioni, per avere un quadro più preciso. Ecco qualche piccolo consiglio per scegliere il prossimo locale dove andare a cena.

Analizziamo la recensione.

Alcune recensioni possono essere molto più utili di altre per “fotografare” la qualità di un ristorante. Recensioni troppo generiche o sintetiche dicono poco. Meglio una descrizione accurata, con citazioni di piatti precisi. Ancor meglio la presenza di foto, a testimonianza della veridicità della recensione. Lodi troppo sperticate possono far sospettare giudizi costruiti a tavolino, così come critiche troppo severe. Meglio verificare i giudizi negativi e compararli tra di loro: se alcuni aspetti ritornano più volte, significa che la criticità ha buone fondamenta.

La quantità (delle recensioni) conta.

Il numero di recensioni ricevute da un ristorante è uno degli aspetti fondamentali per la costruzione del ranking di Tripadvisor. Ma se nelle città, medio o grandi che siano, è facile imbattersi in locali con centinaia di “testimonianze”, basta spostarsi in un piccolo paesino per trovare locali con poche (o pochissime) recensioni. Meglio optare per un ristorante da “4 pallini e mezzo” e 5 recensioni o da “4 pallini” e 30 recensioni? Sono le regole della statistica a darci risposta: un numero più ampio di utenti è sintomo di giudizio più veritiero.

Occhio al recensore.

Tripadvisor ci fornisce uno strumento utile per “pesare” le recensioni. È la “carta d’identità” del recensore. Basta cliccare sulla sua immagine del profilo per verificare alcuni aspetti: il numero di recensioni effettuate, i voti utili ottenuti, la distribuzione delle recensioni (se eccellenti, buone o pessime), le città visitate. Se si è alla ricerca di una novità nella propria città, verificare quale sia stato il giudizio dato su locali che conosciamo bene può aiutarci a individuare un recensore dal palato affine al nostro.

Valutiamo la categoria dei locali.

Nelle grandi città, molto spesso, ai primi posti non ci sono veri e propri ristoranti. Piuttosto, hamburgerie, gelaterie, street food. La classifica generale di Tripadvisor non tiene conto della categoria dei locali. Un ristorante stellato è valutato con gli stessi parametri di una piadineria. Questo ovviamente può dare adito a diverse criticità. Se l’Osteria Francescana – miglior ristorante al mondo per una importante classifica – su Tripadvisor è soltanto al quinto posto a Modena, è anche per questo aspetto.

Leggiamo le risposte dei ristoratori.

Il sistema Tripadvisor dà molta più importanza al soggetto della recensione (il recensore) piuttosto che al suo oggetto (il locale recensito). Per questo motivo diversi ristoratori vedono in cattiva luce la piattaforma. Gli esercenti hanno però modo di rispondere ai giudizi. In alcuni casi le risposte possono aiutare nella scelta del locale. In altri, perlomeno, ci strappano un sorriso.
https://www.tripadvisor.it/ShowUserReviews-g187823-d3136022-r617179047-La_Taverna_di_Colombo-Genoa_Italian_Riviera_Liguria.html