Michael Connelly: La morte è il mio mestiere

Chi non avesse ancora fatto la conoscenza di Jack McEvoy, potrebbe rimediare con questo strepitoso thriller che ha segnato il ritorno di uno dei personaggi più iconici creati da Michael Connelly, già protagonista dei suoi due best seller “Il poeta” e “L'uomo di paglia”.

Jack McEvoy, ex cronista di nera con uno straordinario fiuto da reporter, da anni fa ben altro. Ma quando una donna con cui ha trascorso una notte sola dopo averla conosciuta in un bar un anno prima viene ritrovata senza vita, il giornalista - finito suo malgrado tra i principali sospettati di un crimine brutale – deve tornare a indagare per necessità.

La sua scoperta è agghiacciante e collega quell'omicidio ad altre morti misteriose in tutto il Paese: uno stalker dà la caccia alle donne, selezionandole sulla base dei loro dati genetici, e la sua mente criminale è diversa da qualunque altra McEvoy abbia mai incontrato.

Il killer ha già scelto il suo prossimo obiettivo ed è pronto a colpire ancora. Con l'aiuto dell'ex agente dell'FBI Rachel Walling, McEvoy intraprende una folle corsa contro il tempo per fermarlo.

Sei interessato a continuare la lettura?

Scarica ora