“LIANNE LA HAVAS” – LIANNE LA HAVAS

Lianne La Havas” è il titolo del terzo album della cantautrice proveniente da South London: a cinque anni di distanza dal precedente, si presenta come un disco di trasformazione e di risveglio; a differenza dei precedenti, è più intimista e spontaneo e marca la differenza rispetto a certi eccessi di produzione del passato.

La trentunenne soul woman britannica non era nemmeno presente nella sfera delle idee quando il grande Isaac Hayes, staccandosi dagli studi della Stax dove era diventato grande nelle retrovie èer spiccare il volo verso le vette delle classifiche, pubblicava “Black Moses”. Eppure per il suo primo singolo “Bittersweet” - pubblicato già qualche mese fa ad anticipare l’uscita dell’album che ha inciso tra Londra, Bath e Los Angeles alla fine del 2019 – Lianne La Havas ha deciso di utilizzare proprio un sample tratto da questo brano del 1971, non esattamente una hit, dimostrando che occorre anche molta cultura musicale per confezionare una grande slow jam.

Un’altra “citazione” di livello all’interno dell’album è la sua personalissima cover di “Weird fishes” dei Radiohead (contenuta in "In Rainbows"), della quale conserva la tensione emotiva ma ridisegna l’impasto sonoro. Belle anche “Please don't make me cry” e “Green Papaya”, esempi di un nu soul che qui è intenzionalmente denudato dalle sue tendenze avanguardistiche e viene riportato alla sua essenza più semplice.

Per i fans del soul e dell’r&b è un album da non mancare. Per gli altri, è una sorpresa: osando si potrebbe rimanere piacevolmente agganciati a Lianne… 

TRACKLIST

01. Bittersweet - Full Length

02. Read My Mind 

03. Green Papaya 

04. Can't Fight

05. Paper Thin 

06. Out Of Your Mind (interlude) 

07. Weird Fishes 

08. Please Don't Make Me Cry 

09. Seven Times 

10. Courage 

11. Sour Flower

12. Bittersweet 

Le immagini utilizzate sono esclusivamente “for promo use only”, selezionate per noi da Rockol tra quelle messe a disposizione dei media da label e uffici stampa per utilizzo a corredo di articoli e notizie e/o immagini con licenza CC, come segnalato nei singoli casi.