La giustizia di Sleepers e quel procuratore di nome Brad Pitt

Shakes, John, Michael e Tommy e quella vita difficile durante le estati bollenti di Hell’s Kitchen, quell’energia che da adolescenti è difficile gestire, il desiderio di evadere fino al momento in cui tutto si interrompe, l’incanto si spezza e, bruscamente, l’adolescenza si trasforma in un incubo da cui sarà impossibile svegliarsi. Sleepers di Barry Levinson, tratto dal romanzo autobiografico di Lorenzo Carcaterra, racconta il trauma eterno di quattro ragazzi vittime di violenze, umiliazioni e abusi sessuali nel riformatorio maschile Wilkinson da parte dei sorveglianti.

Una ragazzata che porta a un omicidio e, a sua volta, un omicidio che determinerà le esistenze di ciascuno di loro. Molti anni dopo, John e Tommy, criminali al servizio del boss King Benny (Vittorio Gassman), si vendicheranno del terrificante pedofilo e psicopatico Sean Nokes (un agghiacciante Kevin Bacon), giustiziandolo in una tavola calda. Saranno assolti grazie alla testimonianza deposta a loro favore da padre Bobby Carillo (un fantastico Robert De Niro), unica figura adulta di riferimento possibile in un percorso di crescita che non ha concesso sconti e perdono.

Poco amato dalla maggior parte della critica e discusso per il suo messaggio vendicativo, Sleepers è un potente racconto di formazione che assolutamente da rivedere su CHILI. Perché? Per le straordinarie interpretazioni di un cast stellare, tra cui si distinguono anche un incisivo avvocato come Dustin Hoffman nel ruolo del difensore di John e Tommy, Sandy Snyder, alcolizzato e drogato, e un combattivo Brad Pitt (Michael da adulto), pubblico ministero che indirizzerà la causa sui binari della non colpevolezza, facendo così dichiarare innocenti i suoi amici di gioventù.

Una lezioni di etica che pochi film meglio di Sleepers hanno saputo offrire.

Cosa aspetti? Trovi questo e tanto altro in streaming su CHILI!