Ilaria Tuti: Luce della notte

In Teresa Battaglia batte ancora un cuore bambino. Forse dello stesso tipo di quello che palpita nel giovane ispettore Marini che, tra mille dubbi e perplessità, decide di unirsi al commissario Battaglia in quella che sembra un’indagine folle e insensata. Già, perché come si può anche solo pensare di indagare su un sogno…? 

Manca poco a Natale, il giorno in cui Chiara compirà nove anni. E Chiara ha fatto un sogno che l’ha atterrita. Canta e conta, si diceva nel sogno, ma il buio non voleva andarsene. Così la bambina si è affidata alla luce invisibile della notte per muovere i propri passi nel bosco. Ma quello che ha trovato scavando alle radici dell’albero l’ha sconvolta, perché forse non era davvero un sogno: forse era una spaventosa realtà. 

Ci vuole un cuore grande per aiutare il suo piccolo cuore a smettere di tremare. Quello di Teresa che sa, anzi, sente dentro di sé, che quella fragile, spaurita e coraggiosissima bambina ha affondato le mani in qualcosa di vero, di autentico… E di terribile.

Sei interessato a continuare la lettura? Scarica ora