VINCI ORA!

“Google Maps”: il debutto di Caponetti

Chi è Claudio Caponetti, o semplicemente Caponetti? Un sintetico identikit reciterebbe così: originario di Ascoli Piceno, inizia a suonare la chitarra all’età di 10 anni e a 17 continua i suoi studi a Fiesole (FI) presso l'accademia musicale Lizard; si laurea in Economia e si trasferisce a Milano nel 2012; nel 2015 si autoproduce un EP, nel 2017 vince “Genova per voi”, un concorso nazionale che gli fa ottenere un contratto come autore per Universal Music Publishing. Poi si trasferisce a NOLO, quartiere multietnico di Milano, dove inizia a raccogliere i primi consensi nella scena milanese. Ama i Beatles, Jack Frusciante, David Bowie e Franco Battiato – ma anche la serie B, Mario Monicelli, Monica Vitti, George Orwell e le olive ascolane.

Caponetti debutta oggi con il primo singolo “GOOGLE MAPS”, un pezzo che porta con sé un retaggio particolarissimo di esperienze: dalle serate trascorse a suonare nei barrios di Lisbona, alla convivenza con i personaggi più disparati in Francia, Belgio e in Russia, fino alle lezioni di chitarra impartite ai ragazzini per mantenersi gli studi ed alla multietnicità che ha da sempre cercato nei suoi viaggi trasferendosi a NOLO. Del suo singolo di esordio l’artista dice: “È una canzone che si apre lentamente e parla di disorientamento. Quello che sembra un crollo dei punti saldi della vita diventa infine una possibilità per costruirne di nuovi. Per molti anni la mia esistenza non ha preso nessuna direzione ma da questa nebulosa confusa alla fine qualcosa è uscito fuori, non so bene cosa, ma mi piace."

Da tenere d’occhio.

Le immagini utilizzate sono esclusivamente “for promo use only”, selezionate per noi da Rockol tra quelle messe a disposizione dei media da label e uffici stampa per utilizzo a corredo di articoli e notizie e/o immagini con licenza CC, come segnalato nei singoli casi.