VINCI ORA!

Fortnite, continua il boom della musica su piazza virtuale

All’inizio fu Travis Scott

Su Fortnite, lo scorso 24 aprile, l’artista fece gridare al miracolo aggregando decine di milioni di utenti nella piazza virtuale del celebre videogioco con una performance digitale della durata di soli 9 minuti – l’occasione: il lancio del suo singolo "The scotts" insieme a Kid Cudi. Da quel momento la comunità internazionale degli artisti e l’industria musicale sembrano avere eletto Fortnite a palcoscenico principale della loro vita virtuale ai tempi del covid 19. 

E così poco dopo è toccato a un terzetto dance esibirsi l’8 maggio scorso, stavolta in modalità Party Royale – cioè con gli utenti che non possono combattere, ma solo far festa. Il gioco che sta facendo la fortuna della Epic Games (società produttrice di Fortnite, che conta 350 milioni di utenti iscritti in tutto il mondo…) ha visto il proprio Main Stage trasformarsi in una specie di festival dell’elettronica grazie agli show di Steve Aoki, Deadmau5 e Dillon Francis. E se Travis Scott era stato digitalizzato per il suo “concerto”, i tre DJ si sono invece esibiti in carne e ossa, apparendo sullo schermo degli utenti collegati all’interno di una finestra video ‘appesa’ sopra il palco. 

Ve li siete persi? Ecco qui il video delle tre esibizioni!

Le immagini utilizzate sono esclusivamente “for promo use only”, selezionate per noi da Rockol tra quelle messe a disposizione dei media da label e uffici stampa per utilizzo a corredo di articoli e notizie e/o immagini con licenza CC, come segnalato nei singoli casi.